La necropoli protostorica ad incinerazione di Parrana San Martino, Collesalvetti (LI)

Dal 2010, il Museo di Storia Naturale del Mediterraneo effettua campagne di scavo nella necropoli protostorica ad incinerazione di Parrana San Martino (Collesalvetti - LI).
La necropoli è situata nel Parco dei Monti Livornesi, occupa un’area di 550 mq e comprende i resti di oltre 130 sepolture (in parte già asportate). Il contesto, per il momento, appare riferibile ad un unico orizzonte culturale collocabile tra la fine dell’Età del Bronzo e l’inizio dell’età del Ferro (fine del II - inizio I millennio a.C.) e rappresenta l’unica testimonianza di una necropoli protostorica nel territorio livornese.
Le sepolture sono distribuite intorno ad un’area centrale dalla quale si dirama un probabile sentiero ricavato sfruttando due filari di roccia paralleli. Ogni sepoltura è composta da un cinerario di forma biconica - coperto da una ciotola capovolta - deposto in una buca scavata nel terreno.  Spesso nei cinerari, insieme ai resti di ossa, si ritrovano oggetti personali del defunto (per es. fibule o frammenti di spilloni in bronzo). Una caratteristica peculiare di questa necropoli è data dalla varietà dei motivi decorativi posti sulle superfici dei vasi.
Alle ricerche, finanziate dalla Regione Toscana e dalla Fondazione Livorno, partecipano attivamente alunni delle Scuole Secondarie, membri del Gruppo Archeologico Paleontologico Livornese, studenti universitari e volontari di varie Associazioni.

gli scavi