La sezione di Astronomia del Museo è situata al primo piano della villa Henderson. Due vetrine didattiche corredate da oggetti e pannelli didascalici accompagnano la struttura principale della sezione, costituita dal Planetario. Quest’ultimo è dotato di una cupola di 5 metri di diametro e può ospitare al suo interno fino a trenta persone.La didattica si svolge principalmente all’interno del Planetario e tocca temi differenti che riguardano sia argomenti fondamentali per il primo approccio all’astronomia, sia approfondimenti per tutti gli appassionati della materia.Tra i temi di base l’orientamento notturno, con il riconoscimento delle Costellazioni circumpolari e zodiacali e delle stelle più conosciute che brillano nel nostro cielo nord boreale; i moti della Terra e le loro proiezioni nel cielo, la riproduzione di eclissi, dei moti giornalieri e annuali dei pianeti e del Sole; il cielo visto da altri osservatori sulla Terra.Le proposte di approfondimento riguardano la mitologia del cielo: dall’origine delle Costellazioni ai miti greci ed egiziani, ai cambiamenti del cielo dall’antichità ad oggi.La didattica è supportata dalle due vetrine didascaliche: la prima, dedicata al Sistema Solare, ne illustra l’origine e le caratteristiche dei suoi abitanti, mostrando inoltre la struttura interna dei più famosi telescopi. La seconda vetrina è dedicata all’osservazione del cielo, alla definizione dei sistemi di riferimento per l’osservazione, e agli strumenti che in passato (ma alcuni di essi anche oggi!) hanno costituito il necessario corredo di ogni buon astronomo.


Opens internal link in current windowla Specola